LA FOTO DELLA VERGOGNA

Questa foto è stata inviata all’agenzia kurda ANF ed è chiaramente una minaccia per il popolo kurdo. Non è chiaro dove e quando la foto è stata scattata, ma il contenuto è inconfondibilmente una intimidazione al popolo kurdo. Essa mostra i corpi senza vita di due guerriglieri, legati con una corda, di fronte a un monumento dedicato al fondatore della Repubblica turca, Mustafa Kemal Atatürk. Il busto di Atatürk reca lo slogan della Repubblica, “Felice è colui che può dire sono turco”. Dietro c’è un altro slogan, “Un paese non può essere diviso”.
La foto è inquietante e ricorda che nulla è cambiato per quanto riguarda l’approccio dello stato verso le legittime richieste dei kurdi. Abbiamo deciso di pubblicarla perché siamo convinti che meriti una risposta (che non arriverà purtroppo) dalle massime autorità.
La democrazia inizia con la giustizia.


Related Articles

Líderes latinoamericanos impulsan la declaración de Aiete

En un acto específico sobre el proceso vasco que se celebra en el Museo de la Ciudad de México, la

SULLA “TRANSIZIONE” IN TUNISIA ED EGITTO – Gorka Larrabeiti

Rebelion. Vedendo quello che sta avvenendo in Egitto uno ha la sensazione del dejà vu in Tunisia. Martiri che si

UNO DEI MAGGIORI PROCESSI DI PRIVATIZZAZIONE- Iñaki Esnaola

Gara. Negli ultimi tre mesi il Governo di Rodriguez Zapatero ha compiuto i passi necessari affinché il processo di privatizzazione

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment