TENSIONE ALLE STELLE IN TURCHIA

Il messaggio è forte e chiaro. La gente di Diyarbakir ha detto al Primo ministro Recep Tayyip Erdo?an: non venire. Dopo il fiasco nel resto delle città kurde, domani Erdogan potrebbe tentare un colpo di teatro a Diyarbakir. Potrebbe, perché tutte le indicazioni suggeriscono che in effetti il ??primo ministro ha poco altro da aggiungere a ciò che ha detto ad Hakkari e Van. Il suo approccio alla questione kurda e il suo approccio nei confronti del popolo kurdo è stato di arroganza e un certo fastidio. Che in altre parole equivale a dire che il Primo Ministro ha mostrato fastidio verso un terzo della popolazione del suo paese. Non è esattamente piacevole. E infatti al ??popolo kurdo non piace neanche un pò. Così il messaggio che ha inviato è forte e chiaro. Mentre il Primo Ministro era in giro per le città kurde, il popolo semplicemente non si è presentato, ha chiuso i negozi e svuotato le strade.
Oggi, martedì, a Hopa prima del discorso del Premier una manifestazione di protesta contro il governo è stata pesantemente attaccata dalla polizia. Un insegnante in pensione di 54 anni è morto di infarto dopo essere collassato in piazza quando la polizia ha cominciato a lanciare decine di lacrimogeni. Centinaia di persone sono scese in piazza in molte città della Turchia per protestare contro questa escalation di violenza da parte del governo che sembra non avere fine. A Ankara la manifestazione è stata attaccata dalla polizia e oltre 60 persone sono state arrestate. A Istanbul ci sono stati scontri.


Related Articles

L’EVIDENZA DELLA TORTURA

Il giudice Isamel Moreno dell Audiencia Nacional, che sta istruendo la causa contro 5 persone accusate di appartenere ad ETA,

Banksy: quando i graffiti sbarcano al cinema

Anche i writers scrivono e lasciano segni di paci possibili sui muri, treni, fabbriche dismesse delle nostre città. Banksy passa

COSTRUZIONE EUROPEA A RISCHIO DI CRISI ACUTA – LUIGI VINCI

Alla fine il governo di destra tedesco le uova della frittata è riuscito a romperle. La pretesa di un rigore

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment