LEYLA ZANA: L’AUTONOMIA CHE VOGLIAMO

Leyla Zana candidata indipendente del blocco Lavoro, Democrazia e Libertà per Diyarbak?r, ha risposto alle dichiarazioni del leader del CHP (Partito Repubblicano del Popolo), Kemal K?l?cdaroglu circa l’Autonomia regionale, elencando le tre condizioni poste dal movimento kurdo: “come i loro figli, i nostri bambini riceveranno anche l’istruzione nella lingua madre. La nostra bandiera gialla, rossa e verde sarà accanto alla loro bandiera. Non manchiamo di rispetto a nessuna bandiera, ma vogliamo i nostri colori accanto ai loro. Negli affari interni ed esterni, decideremo e ci muoveremo insieme, ma nelle questioni interne noi ci autogoverneremo. Ogni città avrà un consiglio di autogoverno. Questo non è un sogno ma la via per una vita vera. L’auto-governo è un nostro diritto”.


Related Articles

PNV E PSOE, UN PATTO DI LUNGA DURATA?

Come era stato previsto PNV e PSOE hanno firmato un accordo che prevede il passaggio di competenze previste dallo statuto

HONDURAS: ESPULSI MAGISTRATI

Quattro magistrati honduregni sono stati destituiti il 5 maggio scorso per essersi opposti al colpo di stato del giugno 2009

JON SOBRINO. “NEL SUO INSIEME, LA CHIESA TENDE A DISTANZIARSI DA GESU AFFINCHE’ NON DISTURBI”

GARA. Mi raccontano – scherzando – che Lei è arrabbiato con il mondo e Le ho anche sentito dire più

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment