Children marched in Batman asking to put and end to child labour

Bambini da Batman ieri erano per le strade a non vendere i tessuti, lucidare le scarpe o che lavorano in modo non sicuro, ma per dire “stop al lavoro minorile”.
La città assistito ad un corteo insolito ma molto importante da circa cinquecento bambini che frequentano i corsi presso la Child Development Centre, creata dalla Direzione Provinciale Servizi Sociali.

Camminare con scarpe rotte, i bambini gridavano che non vogliono essere steccata.

Quasi cinquecento i bambini sono stati inseriti nelle classi estate a Child Development Centre, come misura per prevenire il lavoro non sicuro dei bambini per le strade.

12 giugno è giornata mondiale della lotta contro il lavoro minorile e bambini di ieri sono scesi in strada indossando t-shirt per iscritto “sentimento contro il lavoro minorile”. La marcia ha visto la partecipazione del Vice Governatore Yasemin Cetinkaya, Direttore Provinciale Servizi Sociali Ali Tarhan e Vice Direttore Provinciale della Pubblica Istruzione Bahattin Atilla.

Vogliamo crescere in casa, non nel STREETS

Cantare slogan “Io non sono vecchio abbastanza per abituarsi, abbastanza piccolo per giocare”, “Say stop per mancanza di futuro”, “Sono un bambino e hanno il diritto di giocare.”, i bambini anche tenuto una conferenza stampa. Leggendo la dichiarazione, Hüseyin Turan chiamò adulti dicendo: “Pagare i bambini per la vendita di fazzoletti e SIMIT, lucidatura scarpe è un modo per mostrare loro che quelli sono posti di lavoro si possono ottenere soldi. E spesso i bambini finiscono per lasciare la scuola a continuare a lavoro, poiché non possono rinunciare a fare soldi. Inviare figli nelle scuole, piuttosto che al lavoro; cercare di parlare con loro, piuttosto che usare violenza contro di loro, sempre credere e avere fiducia in loro, come ogni bambino ha bisogno di fiducia. Un bambino vuole crescere in una bella casa e caldo, piuttosto che per le strade. “

Translator: Berna Ozgencil


Related Articles

VIGILIA SOCIAL POR NUESTROS DERECHOS   

Recibimos y publicamos el comunicado de Marcha Patriotica Cauca sobre la Vigilia por los derechos organizada en el marco de las iniciativas del Paro en curso en Colombia

Turkish military denies asking for ‘photo proof’ of homosexuality

  The TSK denies asking for photos or video footage from gay men to prove their sexual orientation despite reports

Referéndum en Cataluña: a propósito de la carta colectiva de profesores de derecho internacional

Ante el clima social y político cada vez más tenso que vive Cataluña, es posible que este llamado de profesores de derecho internacional no logre apaciguar los ánimos

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment