La Nuova Conquista spagnola (VIDEO)

La penetrazione del capitalismo multinazionale spagnolo in America Latina data l’inizio degli anni 90.  Le basi di quella che diverrà la seconda potenza straniera dopo gli USA nell’area, furono poste dal PSOE di Felipe Gonzales. Ma sarà con l’avvento di Josè Maria Aznar che l’imprese spagnole spiccheranno il volo accaparrandosi settori strategici di diversi paesi, una politica favorita dalle politiche neoliberiste dei governi latinoamericani che portarono a profonde crisi sociali con default di stato come in Argentina nel 2001 o a rivoluzioni democratiche e popolari come in Venezuela, Bolivia, Ecuador. Il peso di Santander e Bilbao Vizcaya Argentaria, (banche) Mapfre (assicurazioni), Repsol, Endesa, Fenosa e Gas Natural (energia) Iberia (trasporti) Dragados, ASC e FCC (costruzioni) Telefonica (telecomunicazioni) Sol Meilià (turismo), Editorial Planeta e Grupo Prisa (mezzi di comunicazione) nelle vicende politiche di questi ultimi venti anni in America Latina è stata notizia quotidiana. L’OMAL,(Osservatorio delle Multinazionali spagnole in America Latina) ha prodotto un video, “El segundo desembarco. Las multinacionales espanolas en America Latina”, che introduce su una faccia dell’imperialismo moderno su cui si fonda il “boom” spagnolo di questi ultimi anni. Boom per i Botin, Ibarra, Villa, incubo per milioni di latinoamericani.  

Per vedere il video (in spagnolo) clicca qui 


Related Articles

Italia, il ritorno delle privatizzazioni

    Peacereporter. Cora Ranci. Incurante del risultato del referendum del giugno scorso, la manovra economica spalanca le porte alla

INDIGNADOS DE BARCELONA

Barcellona. Gli indignados di Barcellona ricominciano dai barrios. Dopo le giornate nella AcampadaBCN (l’accampamento improvvisato a Plaza Catalunya) gli indignados

COMUNICATO DEL MEND

Il 23 novembre 2009 il Presidente Umaru Yar’Adua è stato trasportato d’urgenza in un ospedale dell’Arabia Saudita. La Nigeria è

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment