BAMBINI IN ISOLAMENTO NEL CARCERE DI DIYARBAKIR

37 ragazzi detenuti nel carcere di tipo E di Diyarbakir per aver lanciato pietre, hanno avuto una pena di 3 giorni in cella di isolamento, senza poter aver accesso all’ora d’aria e alle attività ricreative. A seguito della decisione presa dalle autorità carcerarie di non dare medicine a un amico malato dei ragazzi, i giovani il 4 maggio scorso avevano avviato una protesta, dando fuoco ai letti per protestare contro le condizioni detentive in cui si trovano. Per questo hanno ricevuto una punizione disciplinare.
Arif Akkaya, avvocato appartenente alla sede di Diyarbakir dell’Iniziativa Giustizia per i bambini’ ha detto all’Agenzia d’Informazione Firat che “ai bambini sarà vietato di fare sport per 3 settimane, per 3 giorni non potranno beneficiare dell’ora d’aria e dovranno stare in isolamento 3 giorni. Inoltre, l’amministrazione ha aperto un’inchiesta contro i ragazzi per aver attentato alla proprietà pubblica”.
Akkaya ha anche espresso la sua preoccupazione e quella degli attivisti dell’Iniziativa Giustizia per i bambini”  aggiungendo che sono psicologicamente molto provati, dichiarando che non esclude che essi potrebbero tentare anche il suicidio. Akkaya ha sottolineato come sarebbe l’amministrazione penitenziaria l’unica responsabile delle conseguenze che l’isolamento potrebbe provocare sui bambini.


Related Articles

Russia-Turkey 10-point agreement disclosed

Turkey’s President Recep Tayyip Erdogan and Russian President Vladimir Putin agreed on 10 points. “President of the Republic of Turkey,

TESEO NEL LABIRINTO BASCO – Ramon Zallo

Rebelion/Deia. Viviamo una effervescenza inusitata di iniziative, proposte e organismi, propria di tempi con aspettative di cambiamenti, tanto per propiziarli

Gabriel Angel (FARC): We Had Good Times

We get at the end of 2017 with the feeling that this year went even quicker than the others.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment